1. Maurizio Carugno

2. Paul Jeffrey

3. Mariano Nocitoo

1. Maurizio Carugno


(sax tenore)

È uno strumentista dalla personalità vivace e dalla musicalità a largo spettro, i cui intensi studi negli Stati Uniti (è stato allievo, tra gli altri di Jerry Bergonzi , Gary Burton e Hal Crook ) gli hanno permesso di raggiungere nuovi ed ancora più articolati obiettivi artistici, portandolo a collaborare, tra gli altri, con musicisti del calibro di Cameron Brown, Billy Hart, Joe Diorio, Victor Lewis, Joe Calderazzo, Dave Santoro, Gorge Garzone, Pete Malinverni, Dave Kikoski, Marcello Pellitteri, Essiet Essiet, Tullio de Piscopo, Guido Manusardi, Giorgio Gaslini, Massimo Manzi, Gianni Basso, Daniele Di Gregorio e Piero Bassini .

Molteplici sono negli anni le tournèe effettuate con loro in Italia e in alcuni paesi europei. Dal 2002 ad oggi ha effettuato varie tourneé con Paul Jeffrey negli Stati Uniti (suonando anche allo Smoke Jazz Club di New York) ed in Europa ed ha appena terminato un tour con il grande pianista americano Dave Kikoski.

Non è certamente un caso che egli goda della stima di alcuni dei più significativi artisti americani, come Joe Diorio e Jerry Bergonzi , che lo hanno affiancato anche in sala di incisione per il suo primo disco da leader “GRATITUDINE” prodotto dalla RAM Records.
Ha insegnato jazz al conservatorio di Fermo (AP) ed è attivo anche nella musica classica in duo col M° Adriano Bassi. Nel 2002 è stato scelto dalla rivista di settore “Amadeus” come “miglior musicista jazz dell'anno” per una tourneé nei Caraibi in collaborazione con “Costa Crociere”. Nel 2005 ha fondato una etichetta discografica indipendente: la IDOS Records .

Altre notizie su Maurizio Carugno
Cosa dicono di lui
Scritti, pensieri e recensioni
Galleria fotografica

Torna all'inizio

-----------------------

2. PAUL JEFFREY


(sax tenore)
Il suo nome è soprattutto legato a due tra le più illustri figure del jazz e della sua storia: Thelonius Monk e Charlie Mingus.

Con Monk ha suonato a lungo militando nella sua band, mentre con Mingus ha collaborato in veste di arrangiatore (ne ha curato gli ultimi 3 dischi) oltre che di strumentista negli ultimi anni d’attività del grande contabbassista scomparso.

Va ricordato comunque che Paul Jeffrey, nella sua carriera di sassofonista, ha suonato con Dizzy Gillespie, Max Roach, Charlie Rouse (di cui è stato allievo), Rollins e, persino, Charlie Parker.

Da molti anni è direttore del dipartimento Musicale della “Duke University” nel North Carolina U.S.A.
Altre notizie su di lui (in Inglese).

Torna all'inizio

-----------------------

3. MARIANO NOCITO


(contrabbasso)
Di formazione autodidatta, ha suonato con i più importanti musicisti del panorama jazzistico italiano, tra cui lo stesso Maurizio Carugno, col quale si ritrova dopo circa vent'anni di attività nei più diversi contesti, e insieme a Maurizio e a Massimo Pintòri alla batteria fondano la "59 Reunion Band", trio "pianoless" col quale il gruppo si confronta con un repertorio originale, estratto da alcune composizioni per quartetto d'archi dello stesso Nocito, alcuni brani di Carugno e alcuni standard reinterpretati.

Nel 2004 presenta il "Vision String Project", un ottetto (quartetto d'archi+quartetto jazz) dal repertorio comprendente le sue composizioni per quartetto classico riarrangiate per la nuova formazione, con la preziosa collaborazione del "Quartetto Barueco" di Firenze e di Daniele Di Gregorio al vibrafono e agli arrangiamenti.
Attualmente, oltre che con Maurizio Carugno in quartetto e quintetto, collabora con il cantante Sergio "Tamboo" Tamburelli in svariati contesti.

Altre notizie su di lui.

Torna all'inizio

-----------------------


chi siamo | artisti | progetti| attività | calendario | officina | discografia |home |