HERMANO PEDRO Latin Jazz Orchestra

Diretta da

Maurizio Carugno

in

Tutti quanti voglion fare il jazz

conduce

Pietro Ghislandi



Una grande orchestra con i migliori musicisti italiani e cubani insieme per dar vita ad un travolgente "performance" dove la miglior musica si sposa al più raffinato divertimento grazie alla maestria artistica di un vero mattatore delle scene quale è Pietro Ghislandi. L'orchestra si contraddistingue per lo stile swingante e coinvolgente e la comunicativa immediata e diretta con il pubblico. I ritmi della tradizione cubana si sposano mirabilmente con la ricchezza armonica e melodica del jazz.

Il sound inconfondibile, i ritmi travolgenti, la presenza in palco accattivante e straripante di energia, fanno di questo spettacolo un momento musicale che supera i confini del concerto tradizionale per diventare un evento indimenticabile.

L'orchestra è sempre stata una delle più importanti modalità di espressione della coralità.
Nel jazz E' il naturale sviluppo strumentale dell'invocazione a Dio del gospel iniziato nelle chiese battiste americane dove esisteva un continuo dialogo tra il pastore (il solista dell'orchestra) e il popolo (l'orchestra stessa). La musica è suonata da tanti strumenti con suoni e timbri diversi, risente dell'esperienza di ciascun musicista che gioca con libertà il proprio desiderio di condividere la musica con gli altri e non solo di suonare delle partiture. Il risultato è un'unità sonora che di per se stessa è testimonianza di una bellezza che fa capire che la vita è una grande armonia dentro una complessità di fattori, non messi lì per caso, ma desiderati, studiati e ricercati
.

Pietro Ghislandi, ventriloquo, cabarettista, attore, è uno dei volti noti del della televisione italiana come ventriloquo di Striscia la Notizia, ospite al Maurizio Costanzo Show e a Fantastico 7 su RaiUno con Pippo Baudo, e del cinema come il regista Magazzino nel film "Il paradiso all'improvviso" di Leonardo Pieraccioni, come il parroco Don Pietro nel film "Piazza delle cinque lune" con Donal Sutherland e Giancarlo Giannini, come l'ingegnere Francesco Sensidori in "Vayont" e la spia fascista Facciasmorta in "Porzus"del regista Renzo Martinelli, ma pochi conoscono la sua passione più vera, la sua anima più profonda che è quella musicale. Infatti Pietro è un grande cantante di jazz, con una vocalità duttile capace di intenerire per la sua delicatezza e di sorprendere per la sua graffiante bravura improvvisativa che lo avvicina alla voce del trombettista americano Chet Baker.

info: Jazz Friends Association

Torna all'indice

------------------------------------------------

 


chi siamo | artisti | progetti| attività | calendario | officina | discografia |home |